Il Grande Asse FERRMED

Versione stampabileVersione stampabile

Concetto di Grande Asse ferroviario per le merci Scandinavia-Reno-Rodano-Mediterraneo occidentale



La rete inerente al Grande Asse FERRMED comprende la zona di maggiore attività economica e logistica, compresi i principali porti e aeroporti, dell’Unione Europea.

Per questo motivo, l’Associazione FERRMED l’ha scelta per analizzare, in profondità, le implicazioni dell’applicazione degli Standard FERRMED e svolgere uno Studio globale di offerta/domanda, tecnico e socioeconomico orientato al mercato in tutta la sua area di influenza.

Per la realizzazione dello studio, sono state contemplate tutte le modalità di trasporto, allo scopo di valutarle e riequilibrarle in maniera ottimale, prevedendo una partecipazione della ferrovia nell'ordine del 30-35% nel complesso del traffico terrestre a lunga distanza.

La filosofia, i criteri e i risultati di questo studio possono servire da guida ed essere considerati nello sviluppo di altri grandi assi ferroviari transeuropei. Inoltre, possono essere utilizzati per la realizzazione di analisi meno dettagliate in settori geografici concreti.

Il tronco principale del Grande Asse FERRMED, collegando il Nord della Svezia, la Finlandia, la Russia e gli Stati baltici, inizia a Stoccolma, attraversa gli stretti di Öresund e Fehmarn, collega a ventaglio tutti i porti dell’Ovest del Mar Baltico e del Mare del Nord oltre alla Gran Bretagna e unisce i principali porti fluviali.

A partire da Koblenz il tronco principale si divide in due rami:

  • Il ramo occidentale, che passa attraverso le valli del Reno e del Rodano – collegando anche il Lussemburgo e Metz – si distende fino alla costa occidentale del Mediterraneo da Genova e Marsiglia fino ad Algeciras, arrivando in Marocco ed Algeria ed interconnettendo il più importante asse Est-Ovest dell’Unione europea
  • Il ramo orientale, che da Koblenz va verso il sud attraverso la valle del Reno a Basilea e Berna e da Berna attraversa le Alpi svizzere per arrivare a Milano, Torino e Genova

Oltre al tronco principale, si prendono in considerazione tutte le linee comprese nella rete inerente al Grande Asse FERRMED, specialmente i due rami paralleli aggiuntivi:

  • l'una comincia a San Pietroburgo e si dirige verso Tallinn, Riga, Klaipeda, Kaliningrad, Gdansk, Szczecin, Berlino, Norimberga, Monaco, Innsbruck, Verona, Bologna, Livorno e Civitavecchia
  • l'altra comincia a Duisburg e continua verso Amsterdam e Rotterdam e da lì verso Anversa, Bruxelles, Parigi, Limoges, Tolosa e Barcellona (e possibili collegamenti aggiuntivi fino a Lleida e Saragozza)

Si prendono in considerazione anche le interconnessioni Est-Ovest che si trovano nell’area di influenza del Grande Asse FERRMED.

  • Direzione Est
    • Dalla Svezia alla Finlandia e al Nord della Russia (collegando con il ramo nord dell Transsiberiana)
    • Dall'Olanda, del Belgio, dal Lussemburgo e della Francia alla Germania
    • Dalla Francia alla Svizzera e all’Italia
    • Dalla Germania, Svizzera e l'Italia ai paesi dell'Est dell'UE
    • Da Algeciras/Tangeri all’Algeria
  • Direzione Ovest
    • Dalla Svezia alla Norvegia
    • Dalla Francia all Regno Unito
    • Dalla costa mediterranea occidentale alla costa atlantica francese, alla parte centrale della Spagna e del Portogallo
    • Da Tangeri a Rabat e Casablanca

In questo modo, il “concetto di Grande Asse FERRMED” comprende le aree che si estendono da San Pietroburgo in Russia, passando per il sud della Finlandia, l'Estonia, gran parte della Lettonia, la parte occidentale della Lituania, la città di Kaliningrad in Russia, la metà meridionale della Svezia, l'area della città di Oslo in Norvegia, la Danimarca, la maggior parte della Germania, una frazione nordorientale della Polonia, i Paesi Bassi, il Belgio, il Lussemburgo, il settore sudorientale della Gran Bretagna, la maggior parte della Francia, la Svizzera, il Liechtenstein, la parte occidentale dell'Austria, il nord-ovest dell'Italia, Andorra, la parte orientale e meridionale della penisola iberica e infine il nord del Marocco e dell'Algeria.